Assimusica Divisione Musica di Studio Broker srl - Broker di Assicurazioni • Viale Po, 52/b – 26100 Cremona
                   Tel. 0372/25437 - Fax 0372/569829 •  e-mail : info@assimusica.itwww.assimusica.it

                                             Partita IVA 01491510192 •  Iscrizione  RUI Sez. B n.B000332204

Inglese.jpg

POLIZZA PER LABORATORI DI LIUTERIA

L’ubicazione della nostra sede a Cremona, realtà storicamente determinante nella mondo della liuteria, ha contribuito a trovare le migliori soluzioni assicurative per questo settore. Grazie a ciò abbiamo creato una polizza che tutela gli strumenti sia di proprietà sia in restauro e/o conto vendita in deposito presso un laboratorio.

OGGETTO DELL’ASSICURAZIONE
La polizza garantisce dai danni materiali e diretti a seguito d’eventi accidentali che provochino la perdita, la distruzione od il danneggiamento delle cose assicurate. Ciò sia presso il laboratorio del Contraente che al di fuori. L’assicurazione è prestata ininterrottamente, durante l’utilizzo degli strumenti, durante i trasporti e durante i periodi di inutilizzo. L’assicurazione vale anche se gli oggetti sono dati a terze persone in uso (e questo vuol dire anche per gli strumenti dati in prova), per custodia, per manutenzione o per trasporto, fermo il diritto per la Società di rivalersi verso dette terze persone. .

Si possono quindi includere in garanzia anche strumenti dati a nolo . 

STRUTTURA DELLA POLIZZA
La polizza prevede la possibilità di assicurare sia un capitale fisso, sia di gestire le varie entrate ed uscite dal laboratorio (strumenti in restauro, in conto vendita, dati in prova, in noleggio ecc.).
Tramite una gestione on-line (o via fax) potrà essere data copertura con effetto immediato alle entrate e, con identico sistema, alle uscite. A fine della annualità assicurativa si provvederà al regolamento del premio.

COSTI ASSICURATIVI
La possibilità di costruire polizze personalizzate, a seconda delle esigenze di ogni laboratorio, non consente di stabilire tariffe standard. Questo fa sì che spesso i premi delle nostre proposte siano inferiori a quelli normalmente richiesti dal mercato.